6 acconciature con la piastra

Marta Lorusso
Marta Lorusso
acconciature con la piastra

Sapevi che puoi fare diverse acconciature con la piastra semplici e super originali?

Quando pensiamo all’utilità della piastra per capelli di solito consideriamo di ottenere quegli stili lisci d’impatto che troviamo nelle riviste di moda come Vogue, ma raramente immaginiamo che la piastra per capelli può essere utilizzata anche per ottenere una varietà di altre acconciature che non sono affatto lisce, ma al contrario forniscono volume e movimento al tuo taglio di capelli.

fare onde capelli piastra

La cosa importante quando si acconciano i capelli con una piastra è usare sempre ferri con piastre interne fatte di materiali che sono delicati sulla fibra capillare, come quelle con rivestimenti in ceramica avanzata, elementi come la cheratina, la seta o estratti di perle.

Un’altra raccomandazione sarebbe quella di preparare i capelli prima della sessione di ferro piatto, pettinandoli con cura e applicando protezioni termiche per ridurre l’esposizione al minimo.

Nella guida alle migliori piastre per capelli Remington, parlo a fondo di questi dettagli importanti in cui spiego anche come evitare che i tuoi capelli si arriccino dopo aver usato la piastra, e confronto quelle che considero le migliori piastre per capelli Remington di quest’anno.

Ti consiglio anche di dare un’occhiata alla linea di piastre per capelli Bamba di Cecotec e di provarle: hanno un ottimo rapporto qualità-prezzo.

Dopo aver considerato tutto questo, vi lascio con i miei 6 modi preferiti per acconciare i miei capelli con la piastra.

1. Onde volumizzanti

Onde capelli

Questo è un tipo di onda sciolta che ha lo scopo di cambiare i capelli da un look liscio e piatto a un look con volume e movimento.

Si ottiene prendendo delle ciocche di capelli sottili, inclinando la piastra a 45° e girandola senza rilasciare i capelli quando si inizia a scendere di altezza, causando un effetto riccio molto sciolto o leggero.

2. Onde in stile anni ’20

Onde capelli anni 20

Si tratta di onde non solo molto marcate ma anche molto vicine tra loro e vicine alla radice, con poco volume e poco movimento, ma sono molto suggestive e ideali per i capelli corti o il taglio bob. Questo era lo stile preferito delle famose Flappers, come si può leggere in questo articolo di Wikipedia.

Si ottiene afferrando una ciocca di capelli con il ferro e poi sollevando la punta verso l’alto, creando una specie di lettera U con la ciocca, e poi passando il ferro sulla lettera U. Bisogna ripeterlo creando la lettera U ogni volta.

Dovete ripeterlo creando la U sempre verso il lato opposto a quello che avete appena fatto, in modo che le onde siano miste un po’ verso un lato e un po’ verso l’altro.

3. Onde d’acqua

Onde-d’acqua

Onde d'acqua

Questa è una versione moderna dello stile Gatsby degli anni ’20, con la stessa definizione ma con più volume, quindi può essere usata sia sui capelli lunghi che su quelli corti.

Si ottiene in modo molto semplice: prendete una ciocca di capelli né troppo sottile né troppo spessa, iniziate ad usare la piastra e man mano che scendete iniziate a tirare la ciocca in direzioni opposte, ma non di lato, prima verso l’interno, verso di voi (verso il viso o il collo), stirate quella parte, e poi verso l’esterno, stirate ancora, creando un effetto tetto a coste.

Questa è una delle acconciature più popolari usate dalle celebrità oggi, anche per eventi di alto prestigio come il red carpet.

4. Effetto zig-zag

Effetto-zig-zag

Effetto zig zag

L’effetto zig-zag è come la creazione di onde d’acqua, ma molto piccole e vicine. È il mix perfetto tra lo stile anni 20 e le onde d’acqua, poiché i capelli mantengono il movimento ma con poco volume, quindi il crespo è ridotto al massimo.

Puoi ottenere questo risultato con una strategia divertente: basta fare diverse trecce o treccine sottili o strette della grandezza che preferisci in base a come vuoi che siano le tue onde a zig-zag. Più sottile è la treccia, minore sarà la larghezza dell’onda, e darà più un effetto di capelli ricci naturali, mentre con trecce più larghe otterrete un effetto più fantasy, da bambola.

Poi, una volta pronte tutte le trecce, procedete ad applicare il calore con la piastra, passando ogni treccia per tutta la sua lunghezza, sezione dopo sezione. Poi procedete a rilasciarli e noterete che i capelli rimarranno a lungo con la forma ondulata a zig-zag che avevano quando erano intrecciati. Facile, no?

5. Boccoli con la piastra

Boccoli

boccoli

Se non vuoi avere i capelli completamente dritti ma aggiungere un tocco accattivante e mostrare strati o riflessi, la soluzione migliore è quella di creare dei boccoli sulle punte, o dal centro dei tuoi capelli se sono abbastanza lunghi.

Puoi farlo prendendo delle ciocche sottili di capelli e avvolgendole a spirale dalla punta al centro dei capelli, o all’altezza che preferisci. Avvolgi la ciocca di capelli a spirale in un foglio di alluminio e applica la piastra su di esso, lasciandolo stretto per alcuni secondi.

Quando si toglie la pellicola e si lascia cadere la ciocca, dovrebbe aver adottato una forma a spirale. Provare per credere!

6. Boccoli definiti

Boccoli-definiti

Boccoli definiti

Se vuoi assomigliare a Riccioli d’oro e avere una testa piena di boccoli, con una piastra e un oggetto semplice come una matita è possibile.

Avvolgi una ciocca sottile di capelli intorno a una matita (anche un pennello o un bastocino di legno funzionerà) e applica la piastra calda, premendo i capelli strettamente intorno alla matita.

Dopo qualche secondo avrà assunto questa forma e quando rilascerete la ciocca sarà arrotolata come una molla, un effetto fantastico per produrre il movimento dei vostri capelli ad ogni passo che fate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.